• OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA “ARNASCA” MONOCULTIVAR TAGGIASCA

    La varietà di olivo Arnasca prende il nome dalla località dove è più diffusa; documenti risalenti al 1600, infatti, ne testimoniano la presenza nel territorio di Arnasco. Chiamata localmente anche Pignola, per il caratteristico retrogusto del suo olio che ricorda l’aroma del pinolo, tale varietà si è ben adattata ad un difficile ambiente come quello dell’omonimo territorio che presenta condizioni di scarse precipitazioni estive e suoli ricchi di scheletro. Tradizionalmente allevata in forme libere la Arnasca presenta piante di media vigoria, con portamento semi-pendulo e chioma raccolta.

    Propagata per innesto o per talea tale cutlivar presenta una elevata attitudine alla rizogenesi naturale con valori di oltre il 50 % valutata in prove di radicazione secondo il metodo “Mist-propagation”. Questa varietà possiede foglie di forma ellittico-lanceolata, di media lunghezza e di colore verde scuro. Le infiorescenze si presentano corte e compatte con una media di 19 fiori. Per quanto riguarda l’autofertilità la letteratura presenta tesi discordanti definendola talora varietà autofertile, talora autosterile. L’importanza di questo carattere, finalizzato anche alla realizzazione di oliveti monovarietali, ha indotto ad effettuare prove di autocompatibilità, tuttora in corso, negli ambienti di maggiore diffusione. Tale varietà presenta produzioni buone con frutti piccoli, ovoidali e di colore nero violaceo alla maturazione.

LOGO COOP CART

I nostri oli

delimiter image

Olio extraverigine di oliva “ArnascA”

delimiter image

MONOCULTIVAR TAGGIASCA

Olio extraverigine di oliva taggiasca

delimiter image

MONOCULTIVAR TAGGIASCA